Buonasera,

scrivo per conto di una famiglia/amici che stanno vivendo un assurdo dramma nel comune di Guidonia Montecelio (RM):  pur essendo concessionari di una Tomba di Famiglia  per n. 10 salme (unico figlio del concessionario deceduto, quindi erede) non riescono a tumulare la salma di un proprio congiunto nella stessa. Il giorno 29 marzo 2019 viene a mancare la suocera del figlio del concessionario, che consapevole del possedere un manufatto nel locale cimitero, si adopera affinché possa tumulare la stessa nella sua tomba di famiglia; negli uffici comunali gli fanno fare una dichiarazione di benemerenza (???) e gli dicono che causa mancanza soggetti predisposti all’uopo ci sara da attendere qualche giorno, ma che tutto si sistemerà quanto prima. passano i giorni, ma nulla si muove, anzi, sembrerebbe che lo stesso, pur disponendo di una propria tomba di famiglia, dove all’interno si trovano tumulate n. 3 salme, non possa accogliere la salma della suocera, quindi consuocera del concessionario, ma dovrà acquistare un’altro manufatto nello stesso cimitero. ???????

Opero nel settore da circa 35 anni, e sinceramente, una cosa simile non l’ho mai sentita al mondo. Ora, volendo proprio puntualizzare, ritengo che il Comune di Guidonia Montecelio stia adoperando una vera e propria forzatura nei loro confronti:  il Comune potrebbe richiedere il pagamento di una tassa di tumulazione estranei, cosi come prassi in tutti i cimiteri, almeno Italiani; ma che non consenta al concessionario, nel caso al suo erede diretto, di non poter disporre del proprio manufatto per tumulare un proprio congiunto, per di più obbligandolo ad acquistare una nuova concessione, lo trovo davvero irrispettoso.

Tengo a precisare, tra l’altro, che nel locale Cimitero, attualmente ci sono anche problemi di disponibilità di loculi per cui non sarebbe nemmeno possibile procedere l’acquisto obbligato. Magari la stessa amministrazione  non ha tenuto conto che permettendo la tumulazione della salma in oggetto nel manufatto a loro concesso, andrebbe a smaltire la gia lunghissima lista di attesa che vige al momento.

Certo di un Vostro cortese riscontro alla presente, porgo

Cordiali Saluti

Gianluca Fiori

335.5270617

gianlucafiori67@gmail.com