Una signorina nubile, titolare di concessione suolo cimiteriale, muore senza lasciare eredi.

Nel testamento esprime la volontà “che questo mio diritto venga trasferito alla nipote A.R.(che nomina erede universale) ed al coniuge P.G.”.

Considerato che la concessione prevede che “il concessionario promette e si obbliga per se, per i suoi eredi, per i successori ed aventi causa, ad utilizzare la concessione in modo da non trasgredire alle norme……”

Considerato che il R.C.di P.M.prevede -all’art. 33 comma 3 :”la concessione è volturabile a richiesta dei parenti diretti (ascendenti o discendenti).

-all’art. 34 comma 2 :”la proprietà si trasmette solo ai discendenti in linea retta ed in mancanza ai parenti in linea collaterale.

La nipote A.R.ed il coniuge P.G., in considerazione della espressa volontà del fondatore e di quanto sopra, possono   chiedere il cambio di intestazione in proprio favore della concessione anzi detta?

Privato